La commedia del divino Made in Italy

Oooohhh, finalmente siamo alle conclusioni di questo infernale viaggio nella commedia del divino Made in  Italy. Ho raccolto gli appunti in calce agli articoli insieme ai vostri feedback di backstage, e ho cercato di metterli in fila, usando proprio quello scarsissimo istinto all’efficienza e alla sistematicità che caratterizza il DNA italiano. Infatti non ce l’ho fatta! O meglio: le conclusioni sarebbero state talmente lunghe da valicare i confini di un post. Quindi scendo a un compromesso, vitale in questo caso. Seguitemi, nonostante le semplificazioni, se volete che dall’inferno ne esca una commedia. Adesso si ride!

commedia-del-made-in-italy

Questo ha portato il divino Made in Italy a quel paradosso per cui è tutto molto bello, eccellente e perfetto, ma non vende abbastanza quanto dovrebbe. Conversione alla vendita: zero virgola vattelapesca.

commedia-made-in-italy

Le alternative sono due:

commedia-del-divino-made-in-italy-3-0

Ecco, vi ricordate quando parlavamo del girone di avari e prodighi, e del fatto che la differenza tra i due sta esattamente nel modo in cui portano lo stesso fardello?

Bene, allora visto che ci piangiamo addosso ormai da anni, direi che può bastare. Meglio cambiare strategia. Meglio leggere l’inferno come parte intrinseca della commedia di questo divino Made in Italy e tirarne fuori la parte divertente.

Allora guardatevi 2 minuti di questo adv per il mercato americano, perché lo considero un buon esempio di comunicazione del Made in Italy. Ovvero di un Made in Italy che converte facendo leva sulle aspettative (così ci vedono, così ci vogliono) e non sull’eccellenza autoreferenziale.

Italia-Resto del Mondo: 1-0.

Ora, non per buttarla sul sentimentale, ma lo diceva anche Newton che per andare avanti bisogna necessariamente lasciarsi alle spalle qualcosa. Quindi del compromesso vitale al Made in Italy parliamo la prossima volta, sempre nei limiti di un post. E dei miei.

Leggi anche Le vittime del Made in Italy 1° girone infernale |  Il coraggio dei Millennial italiani | Le vittime del Made in Italy 2° girone infernale | Le vittime del Made in Italy 3° girone infernale | Le vittime del Made in Italy, girone infernale o limbo?


 

Condividi? Grazie!
Facebookgoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *